File NC

Tekla Structures
2019
Tekla Structures

File NC

Tekla Structures produce file NC in formato DSTV. È possibile selezionare le informazioni da includere nei file NC e nelle intestazioni dei file NC, nonché definire le impostazioni di pop-mark e scribing desiderate. È inoltre possibile generare file di lista MIS (Manufacturing Information System) in base allo standard DSTV.

NC (Numerical Control) si riferisce ad un metodo in cui le operazioni della macchina utensile sono controllate da un computer. I dati NC controllano il movimento delle macchine utensili CNC (Computer Numerical Control). Durante il processo di produzione una macchina utensile o un centro di lavoro fora, taglia, punzona o sagoma la parte di materiale.

Al termine della lavorazione di un modello Tekla Structures , è possibile esportare i dati NC come file NC da Tekla Structures per l'utilizzo da parte delle macchine utensili CNC. Tekla Structures trasforma la lunghezza della parte, le posizioni dei fori, gli smussi, gli intagli e i tagli in serie di coordinate che le macchine utensili possono utilizzare per creare la parte in officina. Oltre alle macchine utensili CNC, i file NC possono essere utilizzati anche da soluzioni software MIS ed ERP.

I dati per i file NC derivano dal modello Tekla Structures. Si consiglia di completare la lavorazione e creare i disegni prima di creare i file NC.

Tekla Structures genera file NC in formato DSTV (Deutscher Stahlbau-Verband) nella cartella del modello corrente. Nella maggior parte dei casi ciascuna parte dispone del proprio file NC. È inoltre possibile generare file NC in formato DXF convertendo i file DSTV in file DXF.

DSTV è un'interfaccia standard per la descrizione geometrica dei pezzi delle strutture in acciaio per i postprocessori con controllo numerico. Lo scopo principale di questa interfaccia è di essere neutrale, ovvero consentire di gestire più macchine NC diverse con un'unica descrizione standard. L'interfaccia standardizza il collegamento tra un programma CAD o un sistema grafico attraverso un file CAM per le macchine NC. La geometria del pezzo viene introdotta in modo completamente neutrale e, dopo avere conosciuto i parametri della macchina NC, il postprocessore è in grado di tradurre questo linguaggio neutrale nel linguaggio della machina NC. Per ulteriori informazioni, visitare il sito Web http://www.deutscherstahlbau.de/dstv/der-verband.

Note e limitazioni:

  • I bulloni doppi su una parte (bulloni nella stessa posizione di un altro bullone) vengono ignorati di default nell'esportazione NC DSTV. La distanza tollerata affinché i bulloni vengano considerati duplicati può essere regolata con l'opzione avanzata XS_BOLT_DUPLICATE_TOLERANCE.

  • Lo standard DSTV non supporta le travi curve e quindi Tekla Structures non crea i file NC per le travi curve. Utilizzare le polybeam anziché le travi curve.

Creare file NC in formato DSTV

  1. Nel menu File cliccare su Esporta > File NC .
  2. Se si dispone di alcune impostazioni predefinite che si desidera utilizzare, selezionare le impostazioni dalla lista dei file delle impostazioni nella parte superiore e cliccare su Carica.
  3. Nella finestra di dialogo File NC selezionare la casella di controllo nella colonna Crea accanto a DSTV per i piatti e/o DSTV per i profili.
  4. Per modificare le impostazioni del file NC, selezionare una riga di impostazioni e cliccare su Modifica.

    Nella finestra di dialogo Impostazioni file NC modificare le impostazioni nelle schede Selezione file e parti , Fori e tagli , Punzonatura e Opzioni avanzate. Cliccare su OK per salvare le impostazioni dei file NC e chiudere la finestra di dialogo Impostazioni file NC.

    Le punzonature possono essere create sia per la parte principale che per le parti secondarie. Di default, Tekla Structures crea le punzonature solo per la parte principale. Impostare l'impostazione avanzata XS_​SECONDARY_​PART_​HARDSTAMP su TRUE per creare punzonature anche per le parti secondarie.

    È possibile scegliere di creare solo file DSTV, file MIS, entrambi o file DSTV integrati nei file MIS.

    Per aggiungere nuove impostazioni del file NC, cliccare su Aggiungi. Viene aggiunta una nuova riga nella lista Impostazioni file NC e viene visualizzata la finestra di dialogo Impostazioni file NC da cui è possibile assegnare un nuovo nome alle impostazioni.

    È possibile immettere un nome univoco per le impostazioni utilizzando Salva come. Tekla Structures salva il file di impostazioni nella cartella ..\attributes all'interno della cartella del modello corrente.

    Per ulteriori informazioni sulle impostazioni dei file NC, vedere "Impostazioni file NC" nella sezione di seguito.

  5. È possibile personalizzare l'ordine in cui vengono visualizzate le informazioni in un file NC e aggiungere ulteriori informazioni sulle singole parti nell'intestazione del file NC. Per selezionare le informazioni da includere nell'intestazione dei file NC, cliccare su Intestazione , modificare le informazioni e cliccare su OK :
    • Nella finestra di dialogo Informazioni intestazione file NC includere nella lista Elementi selezionati le opzioni delle informazioni di intestazione desiderate e disporle nell'ordine desiderato selezionandole e utilizzando i pulsanti Muovi destra e Muovi in basso.
    • Se necessario, aggiungere altre informazioni sulle singole parti.

      È possibile immettere il testo nelle caselle Testo info sul pezzo 1 - 4 e immettere gli attributi modello tra doppie parentesi ad angolo, ad esempio <<WEIGHT>> per visualizzare il peso della parte

    • Per ripristinare le informazioni di default nell'intestazione del file, cliccare sul pulsante Default nella finestra di dialogo Informazioni intestazione file NC.

  6. Per creare pop-mark e modificare le impostazioni delle pop mark, cliccare su Pop-marks.

    Per ulteriori informazioni sulla creazione di pop mark e sulle impostazioni delle pop mark, vedere la sezione "Creazione di pop-mark nei file NC" di seguito.

  7. Per creare scribing e modificare le impostazioni di scribing, cliccare su Scribing.

    Per ulteriori informazioni sulla creazione di scribing e sulle impostazioni di scribing, vedere la sezione "Creazione di scribing nei file NC" di seguito.

    Per ulteriori informazioni sullo scribing, vedere l'articolo di supporto Come creare lo scribing per le travi in acciaio.

  8. Per salvare le impostazioni modificate con un altro nome per l'utilizzo futuro, cliccare per immettere un nuovo nome accanto a Salva come e cliccare su Salva come.
  9. Nella finestra di dialogo File NC utilizzare le opzioni Tutte le parti o Parti selezionate per selezionare se creare i file NC per tutte le parti o solo per le parti selezionate.

    Se si utilizza Parti selezionate , è necessario selezionare le parti nel modello.

  10. Cliccare su Crea.

    Tekla Structures crea file .nc1 per le parti utilizzando le impostazioni del file NC definite. Per impostazione predefinita, i file NC vengono creati nella cartella del modello corrente. Il nome file è costituito dal numero di posizione e dall'estensione .nc1.

  11. Cliccare su Mostra log NC per creare e visualizzare il file di log dstv_nc.log che elenca le parti esportate e non esportate.

    Se non vengono esportate tutte le parti previste, verificare che le parti non esportate rientrino in tutti i limiti di tipo di profilo, dimensione fori e così via, definiti nelle impostazioni del file NC.

Impostazioni dei file NC

Scheda Selezione file e parti

Impostazione Descrizione

Formato file

DSTV è l'unico valore disponibile.

Posizione file

La cartella predefinita è \DSTV_Profiles o DSTV_Plates nella cartella del modello corrente.

È possibile definire un'altra cartella di destinazione per i file NC in uno dei seguenti modi:

  • È possibile immettere il percorso della cartella nella casella Posizione file. È anche possibile cercare il percorso.

    Immettere, ad esempio C:\NC.

  • Se il campo viene lasciato vuoto, i file NC verranno creati nella cartella del modello corrente.
  • Per creare il file NC in una cartella specifica all'interno della cartella del modello corrente, immettere .\<nome_cartella>.

    Ad esempio, immettere .\MyNCFiles.

  • È possibile utilizzare l'opzione avanzata specifica del modello XS_​MIS_​FILE_​DIRECTORY per definire la cartella di destinazione per i file NC e MIS. Andare alla categoria CNC nella finestra di dialogo Opzioni avanzate e immettere il percorso della cartella desiderata per l'opzione avanzata XS_MIS_FILE_DIRECTORY. I file NC vengono creati nella cartella specificata all'interno di una cartella che ha il nome del modello corrente.

    Ad esempio, se si definisce C:\NC e il nome del modello corrente è MyModel , i file NC verranno creati nella cartella C:\NC\MyModel.

Estensione file

Il valore di default è .nc1.

Comprende la marca di revisione nel nome del file

Consente di aggiungere una marca di revisione al nome file NC.

Il nome file include quindi un numero che indica la revisione del file, ad esempio, P176.nc1 diventa P176_1.nc1.

Cosa creare

Selezionare il tipo di file da creare:

File NC crea solo file DSTV.

Lista Parti crea solo un file lista MIS ( .xsr ).

Se si crea un file lista MIS, immettere un nome per la lista nella casella Nome del file lista delle parti. Inoltre, è necessario cliccare sul pulsante Sfoglia accanto alla casella Posizione del file lista delle parti e cercare la posizione in cui salvare la lista.

File NC e lista parti crea sia file DSTV che file lista MIS.

File NC combinati e lista parti integra i file DSTV in un file lista MIS ( .xsr ).

Dimensione massima

Le opzioni consentono di definire lunghezza, larghezza e altezza delle parti che l'utensile della macchina è in grado di gestire. Le parti più grandi vengono inviate ad altre macchine.

Tipo profilo

Tutti i profili impostati su nella lista Tipo profilo possono essere gestiti da un utensile della macchina. I tipi di profili vengono denominati in base allo standard DSTV.

I : Profili I

U : Profili C e U

L : Profili L

M : Tubi rettangolari

R : Tubi e barre circolari

B : Profili piatti

CC : Profili a doppia C

T : Profili T

SO : Profili Z e tutti gli altri tipi di profili

Di default, Tekla Structures apre i tubi rotondi come un piatto e utilizza il tipo di profilo B nei dati di intestazione del file NC. Per evitarlo, utilizzare l'opzione avanzata XS_​TUBE_​UNWRAP_​USE_​PLATE_​PROFILE_​TYPE_​IN_​NC.

Dimensione massima dei fori

Le opzioni Dimensione massima dei fori consentono di definire la larghezza dei fori che l'utensile della macchina è in grado di gestire. Il file NC non viene creato se una parte contiene fori più grandi oppure il suo materiale è più spesso dei valori specificati. Le dimensioni dei fori sono correlate allo spessore del materiale o del piatto.

Ogni riga contiene il diametro massimo del foro e lo spessore del materiale. Per creare il file NC, è necessario che entrambe le condizioni vengano soddisfatte. Ad esempio, una riga con i valori 60 45 significa che se lo spessore del materiale non supera i 45 mm e il diametro del foro non supera i 60 mm, viene creato il file NC. È possibile aggiungere tutte le righe necessarie.

L'esempio che segue mostra come definire la Dimensione massima dei fori. In questo esempio, si presenta la seguente situazione:

  • Tre piatti di spessore diverso.

  • Due gruppi di bulloni di uguali dimensioni e un gruppo di bulloni di dimensioni maggiori.

La dimensione massima dei fori è definita come segue:

Test1 crea una cartella all'interno della cartella modello per i piatti che soddisfano i seguenti criteri:

  • Diametro dei fori : 22

  • Spessore piatto : 10

Test2 crea una cartella all'interno della cartella modello per i piatti che soddisfano i seguenti criteri:

  • Diametro dei fori : 22

  • Spessore piatto : 20

Quando si creano file NC per i piatti, la cartella Test1 include il piatto PL350*10 e la cartella Test2 include il piatto PL350*20. Il piatto PL350*15 non è incluso in nessuna cartella, in quanto il criterio per la dimensione dei fori non è soddisfatto.

L'ordine di inserimento dei criteri è importante: inserire dapprima i criteri più ristretti. Se i criteri vengono definiti in un ordine diverso, anche i risultati saranno diversi.

Scheda Fori e tagli

Vedere anche XS_​DSTV_​CREATE_​NOTCH_​ONLY_​ON_​BEAM_​CORNERS.

Impostazione Descrizione

Sagoma degli angoli interni

L'opzione Sagoma degli angoli interni definisce, ad esempio, la forma di intagli dell'anima o di tagli della flangia all'estremità della trave.

L'opzione Sagoma degli angoli interni incide anche sui tagli sulla flangia:

L'opzione Sagoma degli angoli interni non si applica alle aperture rettangolari posizionate al centro di una parte:

L'opzione Sagoma degli angoli interni non si applica ai contorni interni già arrotondati nel modello. I valori del modello rimangono intatti.

Gli esempi riportati di seguito mostrano in che modo le opzioni per la sagoma degli angoli interni incidono sulla parte nel file NC. La parte originale del modello include flange tagliate interamente e l'anima è intagliata.

Opzione 0 : Raggio

Gli angoli interni sono sagomati come fori con un raggio specificato. Un blocco BO separato non è scritto nel file NC.

Opzione 1 : Tangente

L'angolo interno viene arrotondato in base al valore nella casella Raggio.

Opzione 2 : Quadrato

L'angolo è come visto nel modello.

Opzione 3 : Foro trapanato

Un foro da trapano viene aggiunto all'angolo interno. Il raggio del foro corrisponde al valore indicato nella casella Raggio. I fori vengono scritti come blocco BO separato nel file NC.

Opzione 4 : Foro trapanato tangente

Un foro da trapano viene aggiunto all'angolo interno tangenzialmente. Il raggio del foro corrisponde al valore indicato nella casella Raggio. I fori vengono scritti come blocco BO separato nel file NC.

Distanza dalla flangia entro cui l'anima non viene tagliata

L'opzione Distanza dalla flangia entro cui l'anima non viene tagliata consente di definire l'altezza dell'area di tolleranza della flangia. Il controllo della tolleranza incide solo sui tipi di profili DSTV I , U , C e L.

Se un taglio in una parte si trova più vicino alla flangia rispetto alla tolleranza nel modello, i punti di taglio all'interno di quella tolleranza vengono spostati sul bordo dell'area di tolleranza durante la scrittura del file NC.

La parte modellata. Il taglio si avvicina alla flangia superiore rispetto alla tolleranza della flangia definita nelle impostazioni del file NC:

La parte scritta nel file NC. La dimensione mostra la tolleranza. La parte superiore del taglio originale viene spostata in modo che l'area di tolleranza rimanga libera. La parte inferiore del taglio non viene spostata.

Crea asole come

L'opzione Asole macchina come definisce la modalità di creazione dei fori asolati:

Ignora le asole : i fori asolati non vengono creati nel file NC.

Un foro singolo nel centro dell'asola : crea un foro singolo nel centro del foro asolato.

Realizza quattro piccoli fori in ciascuno spigolo : realizza quattro piccoli fori in ciascuno spigolo.

Contorni interni : taglia a fiamma le asole come contorni interni.

Asole : lascia le asole inalterate.

Diametro massimo di foratura

L'opzione Diametro massimo di foratura consente di definire il diametro massimo del foro. I fori e i fori asolati di dimensioni maggiori del diametro massimo del foro sono lavorati come contorni interni.

Diametro massimo di forometrie circolari da trapanare

Diametro massimo di forometrie circolari da trapanare definisce il diametro massimo dei tagli circolari della parte. Vengono scritti come fori se il diametro del taglio è inferiore al valore definito per l'impostazione. I tagli circolari interni più piccoli vengono convertiti in fori.

Scheda Punzonatura

Impostazione Descrizione

Crea punzonatura

Quando selezionata, crea le punzonature.

Contenuto punzonatura

La lista Elementi consente di definire quali elementi sono inclusi nelle punzonature e l'ordine in cui gli elementi appaiono nella punzonatura. È inoltre possibile definire Altezza testo e Rivestimento.

Numero progetto : aggiunge il numero di progetto alla punzonatura.

Numero lotto : aggiunge il numero di lotto alla punzonatura.

Fase : aggiunge il numero di fase alla punzonatura.

Posizione della parte : prefisso e numero di posizione della parte.

Posizione Assemblaggio : prefisso e numero di posizione dell'assemblaggio.

Materiale : materiale della parte.

Finitura : tipo di finitura.

Attributo utente : aggiunge alla marca un attributo utente (campi utente 1-4).

Testo : apre una finestra di dialogo in cui è possibile aggiungere il testo definito dall'utente alla punzonatura.

L'inclusione della posizione della parte e/o la posizione dell'assemblaggio nella punzonatura incide sul nome file NC:

  • Posizione della parte: P1.nc1 , P2.nc1

  • Posizione assemblaggio: A1.nc1 , A2.nc1

  • Posizione di parte e assemblaggio: A1-P1.nc1 , A2-P2.nc1

Nel seguente esempio è mostrata una punzonatura che contiene gli elementi Fase , Posizione della parte , Materiale e Testo.

Posizione punzonatura

Se si imposta l'opzione Per marca di direzione su , la faccia predefinita viene modificata da quella inferiore ( u ) a quella superiore ( o ) per i profili a L, i tubi rettangolari e le barre circolari.

L'opzione Lato consente di definire il lato della parte sul quale viene posizionata la punzonatura.

Le opzioni Posizione lungo la parte e Posizione in profondità della parte consentono di definire la posizione delle punzonature sulle parti.

Queste opzioni consentono di spostare la punzonatura sulla stessa faccia sulla quale viene creata, ma non di spostarla su una faccia diversa. Se, ad esempio, la faccia è la flangia inferiore, è possibile spostare la punzonatura in un altro punto della flangia inferiore ma non sulla flangia superiore.

Facce predefinite per i diversi profili:

Profilo a I: flangia inferiore ( u )

Profili a U e a C: lato posteriore dell'anima ( h )

Profili a L: parte posteriore (h) o inferiore (u) ( u )

Tubi rettangolari: flangia inferiore ( u )

Barre circolari: flangia inferiore ( u )

Tubi circolari: parte anteriore ( v )

Profili a T: lato posteriore dell'anima ( h )

Profili piatti: parte anteriore ( v )

Vedere anche XS_​SECONDARY_​PART_​HARDSTAMP.

Scheda Opzioni avanzate

Impostazione Descrizione

Numero di decimali

Consente di definire il numero di decimali visualizzati nei file NC.
Cambia segno del raggio contorno esterno (blocco AK) Consente di modificare i segni del raggio di curva del blocco AK sulle facce superiore (o) e posteriore (h). Tale modifica influisce solo sulle facce superiore (o) e posteriore (h).

Di seguito è riportato un esempio, in cui Cambia segno del raggio contorno interno(blocco AK) sulle facce superiore (o) e posteriore (h) non è selezionato.

Di seguito è riportato un esempio, in cui Cambia segno del raggio contorno interno (blocco AK) sulle facce superiore (o) e posteriore (h) è selezionato.

Cambia segno del raggio contorno interno (blocco IK)

Consente di modificare i segni del raggio di curva del blocco IK per le facce superiore (o) e posteriore (h). Tale modifica influisce solo sulle facce superiore (o) e posteriore (h).

Rilevamento curva

Tolleranza segmento

Rilevamento curva controlla se i tre punti devono essere letti come curva anziché come due linee rette. Quando Rilevamento curva è impostato su , Tekla Structures controlla i bordi di un solido rispetto a una curva virtuale descritta dai bordi per verificare se i bordi sono curvi o diritti sulla base del valore Tolleranza corda. Immettere il valore Tolleranza corda in millimetri. Di default, Rilevamento curva è attivato.

L'immagine seguente descrive la tolleranza della corda.

Converti profilo a I in profilo a T quando la flangia non è presente

Scegliere se convertire i profili I in profili T quando una flangia manca. È possibile selezionare o No.

Ignora punti non necessari

Scegliere se mantenere o ignorare i punti quasi collineari.

Se i punti di creazione di un piatto contorno differiscono meno di 0,3 mm da una linea retta, essi vengono ignorati nel file NC quando si seleziona questa impostazione. Quando l'impostazione non è selezionata, ciascun punto di creazione di un piatto viene scritto sul file NC.

Ignora punti non necessari non selezionato:

Ignora punti non necessari selezionato:

Crea blocco KA per

Selezionare le seguenti opzioni per visualizzare le informazioni sulla linea di piegatura per i piatti piegati e i piatti polybeam nel blocco KA del file NC: Piatti piegati sviluppati e Piatti polybeam sviluppati.

Vedere anche XS_​DSTV_​DO_​NOT_​UNFOLD_​POLYBEAM_​PLATES.

Creare pop-mark nei file NC

Le pop-mark sono piccoli fori che aiutano l'officina a montare singole parti per formare un assemblaggio. Tekla Structures consente di scrivere informazioni sulle pop-mark nei file NC per facilitare il posizionamento delle parti che verranno saldate manualmente alla parte principale dell'assemblaggio. Le pop-mark vengono in genere create utilizzando una perforatrice che produce un piccolo foro sulla superficie del materiale.

Limitazione:Tekla Structures le pop-mark non funzionano con polybeam.

Tekla Structures crea pop-mark solo per le parti per cui si sono definite impostazioni delle pop-mark. È possibile salvare le impostazioni delle pop-mark in un file .ncp che Tekla Structures salva per impostazione predefinita nella cartella ..\attributes all'interno della cartella del modello corrente.

Note:

Le pop-mark incidono sulla marcatura. Ad esempio, se due parti hanno pop-mark diverse oppure una parte presenta delle pop-mark e l'altra no, Tekla Structures assegna alle parti numeri diversi.

  1. Nella finestra di dialogo File NC selezionare le parti per cui creare le pop-mark selezionando le caselle di controllo corrispondenti nella colonna Pop-marks.
  2. Cliccare sul pulsante Pop-marks.
  3. In Impostazioni pop-mark cliccare su Aggiungi per aggiungere una nuova riga.
  4. Per definire per quali parti vengono create le pop-mark e in quale posizione, immettere o selezionare informazioni per ogni elemento su una riga.

    L'ordine delle righe nella finestra di dialogo Impostazioni pop-mark è importante. Immettere la regola più dettagliata per prima e quella più generica per ultima.

    Innanzitutto definire le impostazioni delle pop-mark nella scheda Pop-mark sulle parti :

    Opzione Descrizione
    Tipo di profilo parte principale Selezionare il tipo di profilo della parte principale sul quale viene creata la pop-mark. La lista contiene i profili in base allo standard DSTV.
    Nome parte principale Immettere i nomi dei profili della parte principale. È possibile immettere più nomi parte separati da virgole, ad esempio, COLONNA, TRAVE.

    È possibile utilizzare caratteri jolly (* ? [ ] ). Ad esempio, HE* corrisponde a tutte le parti con un nome di profilo che inizia con le lettere "HE".

    Il nome della parte può contenere più nomi separati da virgola.

    Tipo di profilo della parte secondaria Selezionare il tipo di profilo della parte secondaria.
    Nome parte secondaria Immettere i nomi dei profili della parte secondaria. È possibile immettere sette nomi di parti, separati da virgole.

    È possibile utilizzare caratteri jolly (* ? [ ] ).

    Il nome della parte può contenere più nomi separati da virgola

    Posizione della pop-mark Selezionare la modalità di proiezione della parte secondaria sulla parte principale.
    • Lato sinistro : il lato sinistro della parte secondaria è indicato sulla parte principale. Il lato sinistro è il lato della parte secondaria più vicino al punto iniziale della parte principale.

    • Lato destro : il lato destro della parte secondaria è indicato sulla parte principale.

    • Entrambi i lati : combina il Lato sinistro e il Lato destro.

    • Centro : centro della parte secondaria.

    • Fori lato sinistro : indica la parte principale con la posizione dei fori nella parte secondaria, sul lato sinistro della parte secondaria.

    • Fori lato destro : indica la parte principale con la posizione dei fori nella parte secondaria, sul lato destro della parte secondaria.

    • Fori su entrambi i lati : combina Fori lato sinistro e Fori lato destro.

    • Linea media : indica due punti sulla linea media dell'asse x della parte secondaria.

    Sposta nella flangia Selezionare su quale parte della flangia della parte principale vengono spostate le pop-mark. Le opzioni sono Nessuno , Entrambe le flange , Flangia superiore e Flangia inferiore.
    Distanza dal bordo Immettere la distanza minima da una pop-mark al bordo della parte principale. Tekla Structures non crea pop-mark entro questa distanza.

    Se una pop-mark si trova all'interno della distanza dal bordo definita, Tekla Structures la sposta, a meno che Posizione della pop-mark non sia stato impostato su Centro.

    Pop-mark parte secondaria Selezionare se vengono create pop-mark nelle parti secondarie.

    Aggiungi pop-mark a parti saldate in cantiere

    Selezionare vengono create pop-mark per le parti saldate in cantiere.

    Quindi definire le impostazioni delle pop-mark nella scheda Opzioni delle pop mark :

    Opzione Descrizione
    Ruota la parte se sono presenti pop-mark o altri elementi solo sulla parte posteriore Selezionare innanzitutto la casella di controllo Pop-mark sul retro e quindi una delle altre opzioni.

    Impostare anche il Diametro foro.

    Ruota la parte e perfora le pop-mark sul retro se sono presenti elementi o altre pop-mark solo sulla parte posteriore
    Perfora le pop-mark sul retro se non sono presenti altri elementi sulla parte posteriore
    Nessuna pop-mark su fori sovrapposti Selezionare questa opzione se non si desidera che siano presenti pop-mark su fori sovrapposti.
    Aggiungi pop-mark nel centro dei pioli Selezionare questa opzione per includere pop-mark nei centri dei pioli.
    Mostra pop-mark nel modello Selezionare questa opzione per visualizzare le pop-mark nel modello.
    Considera fori di diametro zero come pop-mark Consente di scrivere i fori dei bulloni di diametro zero come pop-mark.
  5. Cliccare su OK.
  6. Selezionare le parti nel modello e creare il file NC.

Le pop-mark vengono scritte nel blocco BO nel file DSTV come fori di diametro 0 mm.

Se necessario, è possibile visualizzare le pop-mark nei disegni. Nei disegni, selezionare la casella di controllo sì/no nelle proprietà delle parti per visualizzare le pop-mark.

Tekla Structures visualizza linee rosse spesse per ciascuna coppia di pop-mark nella vista modello aggiornata l'ultima volta.

Esempi

Tekla Structures contrassegna il punto centrale di tutti i profili secondari circolari su una parte principale e non crea pop-mark distanti meno di 10 mm dal bordo della parte principale.

Tekla Structures proietta la posizione dei fori nei piatti secondari su una parte principale.

Creare scribing nei file NC

Tekla Structures consente di generare scribing nei file NC. Ciò significa che le informazioni sul layout e le parti saldate o imbullonate possono essere aggiunte ai file NC e inoltrate all'utensile della macchina.

Limitazione:Tekla Structures lo scribing sulle polybeam non funziona in tutti i casi. Il posizionamento visivo dello scribing sulle polybeam è stato migliorato.

Tekla Structures crea scribing solo per le parti per cui sono state definite impostazioni di scribing. È possibile salvare le impostazioni di scribing in un file .ncs che Tekla Structures salva per impostazione predefinita nella cartella ..\attributes all'interno della cartella del modello corrente.

È possibile aggiungere scribing a entrambe le parti principale e secondaria.

Note:

Lo scribing influisce sulla marcatura. Ad esempio, se due parti hanno scribing diversi oppure una parte presenta scribing e l'altra no, Tekla Structures assegna alle parti numeri diversi.

  1. Nella finestra di dialogo File NC selezionare le parti per cui creare lo scribing selezionando le caselle di controllo corrispondenti nella colonna Scribing.
  2. Cliccare sul pulsante Scribing nella finestra di dialogo File NC
  3. Nella finestra di dialogo Impostazioni Scribing , cliccare su Aggiungi per aggiungere una nuova riga.
  4. Per definire quali parti sono sottoposte a scribing e la relativa modalità di scribing, immettere o selezionare informazioni per ogni elemento in una riga:
    Opzione Descrizione
    Tipo di profilo parte principale Selezionare il tipo di profilo della parte principale sul quale viene creato lo scribing. La lista contiene i profili in base allo standard DSTV.
    Nome parte principale Immettere il nome per i profili della parte principale. È possibile immettere più nomi parte separati da virgole, ad esempio, COLONNA, TRAVE.

    È possibile utilizzare caratteri jolly (* ? [ ] ). Ad esempio, HE* corrisponde a tutte le parti con un nome di profilo che inizia con le lettere "HE".

    Il nome della parte può contenere più nomi separati da virgola.

    Tipo di profilo della parte secondaria Selezionare il tipo di profilo della parte secondaria. La lista contiene i profili in base allo standard DSTV.
    Nome parte secondaria Immettere il nome per i profili della parte secondaria. È possibile immettere sette nomi di parti, separati da virgole.

    È possibile utilizzare caratteri jolly (* ? [ ] ).

    Il nome della parte può contenere più nomi separati da virgola.

    Scribing secondario Selezionare se le parti secondarie sono sottoposte a scribing.
    Punch (KO) o powder (PU) Nella lista selezionare la modalità di scribing della parte:
    • Punch (KO) : la parte viene incisa.

    • Powder (PU) : la parte viene contrassegnata a polvere.

    • Entrambe : vengono utilizzate entrambe le tecniche.

    Punzonatura Selezionare se vengono create punzonature.
    Marca parti saldate in cantiere Selezionare se si desidera contrassegnare le parti che sono saldate in cantiere.
    Distanza dal bordo Definire la distanza minima da uno scribing al bordo della parte principale. Tekla Structures non crea scribing entro questa distanza.
  5. Cliccare su OK e creare il file NC.

Lo scribing viene scritto nei blocchi PU e KO nel file DSTV.

Tekla Structures visualizza lo scribing come linee spesse color magenta nella vista del modello.

Adattamenti e linee nei file NC

Quando si creano file NC in formato DSTV, il metodo utilizzato per tagliare l'estremità della trave influisce sulla lunghezza della trave nel file NC.

  • Adattamenti influisce sulla lunghezza della trave nel file NC.

  • Tagli con linea non influisce sulla lunghezza della trave nel file NC.

Quando si taglia l'estremità della trave, utilizzare il metodo di adattamento per assicurarsi che la lunghezza della trave sia corretta nel file NC.

La lunghezza complessiva di una trave corrisponderà alla lunghezza netta adattata della trave. Ciò significa che Tekla Structures prende sempre in considerazione l'adattamento quando calcola la lunghezza di una trave.

Per le linee, i poligoni o i tagli tra parti, il taglio non influisce sulla lunghezza della trave, ma sulla lunghezza complessiva nel file NC sarà la lunghezza lorda (modellata inizialmente) della trave.

  1. Taglio a misura

  2. Taglio con linea

  3. Poligono o taglio con linea

  4. Taglio a misura

Lunghezza minore

Se si desidera utilizzare la lunghezza minima possibile in un file NC, utilizzare l'opzione avanzata XS_​DSTV_​NET_​LENGTH.

Lunghezza netta e lorda

Per includere sia la lunghezza netta che quella lorda nei dati di intestazione del file NC, utilizzare l'opzione avanzata XS_​DSTV_​PRINT_​NET_​AND_​GROSS_​LENGTH.

Descrizione del file DSTV

Tekla Structures produce file NC in formato DSTV. Il formato DSTV è uno standard industriale definito dall'associazione tedesca per la costruzione in acciaio (Deutsche Stahlbau-Verband). Un file DSTV è un file di testo in formato ASCII. Nella maggior parte dei casi ciascuna parte dispone del proprio file DSTV.

Per ulteriori informazioni sulla sintassi di DTSV, vedere Standard Description for Steel Structure Pieces for the Numerical Controls.

Blocchi

Il file DSTV è suddiviso in blocchi che descrivono il contenuto del file.

Blocco DSTV

Descrizione

ST

Inizio del file

EN

Fine del file

BO

Foro

SI

Punzonatura

AK

Contorno esterno

IK

Contorno interno

PU

Powder (PU)

KO

Marca

KA

Piegatura

Tipi di profilo

I tipi di profilo vengono denominati in base allo standard DSTV:

Tipo di profilo DSTV

Descrizione

I

Profili I

U

Profili U e C

L

Profili L

M

Tubi rettangolari

RO

Barre circolari

RU

Tubi circolari

B

Profili piatti

CC

Profili a doppia C

T

Profili T

SO

Profili Z e tutti gli altri tipi di profilo

Facce delle parti

Le singole lettere nel file DSTV descrivono le facce delle parti.

Lettera

Faccia della parte

v

anteriore

o

alto

u

inferiore

h

posteriore

Creazione di file NC in formato DXF utilizzando la macro Converti file DSTV in DXF

È possibile convertire i file NC creati in formato DXF utilizzando la macro Converti file DSTV in DXF

Limitazione: la macro è stata progettata per i piatti semplici. I risultati della conversione potrebbero pertanto non essere corretti per travi, colonne e polybeam piegate.

  1. Creare i file NC in formato DSTV.
  2. Cliccare sul pulsante Applicazioni e componenti nel pannello laterale per aprire il catalogo Applicazioni e componenti.
  3. Cliccare sulla freccia accanto ad Applicazioni per aprire la lista delle applicazioni.
  4. Se Converti file DSTV in DXF non è visibile nella lista Applicazioni , selezionare la casella di controllo Mostra elementi nascosti nella parte inferiore del catalogo Applicazioni e componenti.
  5. Cliccare due volte su Converti file DSTV in DXF per aprire la finestra di dialogo Converti file DSTV in DXF.
  6. Cercare la cartella che contiene i file NC da convertire in file DXF.
  7. Selezionare i file NC, quindi cliccare su Open.

    Tekla Structures crea automaticamente una cartella NC_dxf nella cartella del modello e i file DXF vengono creati al suo interno.

Creazione di file NC in formato DXF utilizzando tekla_dstv2dxf.exe

È possibile utilizzare un programma tekla_dstv2dxf.exe separato Tekla Structures per convertire i file DSTV in formato DXF. Solo un lato di una parte (anteriore, superiore, posteriore o inferiore) viene scritto sul file, pertanto questo formato di esportazione è più adatto ai piatti.

Il programma si trova nella cartella ..\Tekla Structures\<versione>\nt\dstv2dxf.

  1. Creare una cartella per i file NC, ad esempio c:\dstv2dxf.

    Non utilizzare spazi nel percorso della cartella. Non salvare i file, ad esempio, nella cartella di Tekla Structures in \Program Files poiché questa cartella contiene spazi.

  2. Copiare tutti i file da C:\Program Files\Tekla Structures\<versione>\nt\dstv2dxf nella cartella creata ( C:\dstv2dxf ).
  3. Creare file DSTV e salvarli nella cartella creata ( C:\dstv2dxf ).
  4. Cliccare due volte su un file dstv2dxf_conversion.bat adatto.

    Il programma converte i file in formato DXF nella stessa cartella.

    Se è necessario regolare le impostazioni di conversione, modificare le impostazioni in un file tekla_dstv2dxf_<env>.def adatto e riavviare la conversione. Per ulteriori informazioni, vedere la descrizione del file tekla_dstv2dxf_<env>.def riportata di seguito.

    I file PDF di descrizione file di conversione sono disponibili nella stessa cartella del programma tekla_dstv2dxf.exe.

Descrizione del file tekla_dstv2dxf_<env>.def

Il file tekla_dstv2dxf_<env>.def viene utilizzato durante la conversione da DSTV al formato DXF utilizzando tekla_dstv2dxf.exe. Contiene tutte le impostazioni di conversione necessarie. Il file .def si trova nella cartella ..\Tekla Structures\<versione>\nt\dstv2dxf.

Le impostazioni di conversione da DSTV a DXF sono descritte di seguito.

Impostazioni dell'ambiente [ENVIRONMENT]

INCLUDE_SHOP_DATA_SECTION=FALSE

Specificare se includere una sezione speciale di dati nel file DXF per consentire una migliore importazione del file DXF nel software CNC scritto da Shop Data Systems. Includendo questa sezione speciale di dati nel file DXF, il file DXF diventa illeggibile da AutoCAD.

Opzioni: TRUE, FALSE

NO_INFILE_EXT_IN_OUTFILE=TRUE

Utilizzare per aggiungere l'estensione del file di input al file di output.

Opzioni:

TRUE : p1001.dxf

FALSE : p1001.nc1.dxf

DRAW_CROSSHAIRS=HOLES

Disegna assi per fori e asole.

Opzioni: HOLES , LONG_HOLES , BOTH , NONE

HOLES :

LONG_HOLES :

BOTH :

NONE :

SIDE_TO_CONVERT=FRONT

Definisce quale lato dell'elemento convertire.

Opzioni: FRONT , TOP , BACK , BELOW

Definisce quale eseguire faccia della parte viene visualizzata nel file DXF. Questa impostazione è stata originariamente progettata per i piatti.

FRONT è l'opzione più tipica. Talvolta può essere necessaria un'altra rotazione per un piatto, quindi è possibile verificare se può risultare utile cambiando questa impostazione in BACK. Oltre all'impostazione SIDE_TO_CONVERT , è necessario che i file NC vengano creati con l'opzione avanzata XS_DSTV_WRITE_BEHIND_FACE_FOR_PLATE impostata su TRUE , che comprenderà i dati del lato posteriore di un piatto nel file NC.

OUTPUT_CONTOURS_AS=POLYLINES

Converte i contorni come polilinee o linee e archi.

Opzioni: POLYLINES , LINES_ARCS

Note:

Se si imposta OUTPUT_CONTOURS_AS =LINES_ARCS :

  • I fori asolati talvolta possono presentare uno spazio/offset tra una linea retta e un arco.
  • Talvolta viene generato DXF 3D anziché un DXF 2D.

Se si imposta OUTPUT_CONTOURS_AS=POLYLINES , il file DXF può non essere corretto se il file NC viene creato con l'impostazione Angolo interno=0.

CONTOUR_DIRECTION=REVERSE

Definisce la direzione del contorno. Questa opzione modifica le coordinate dei vertici e l'ordine in cui vengono scritti. È possibile visualizzare la differenza aprendo il file DXF in un editor di testo: "reverse" è in senso orario e "forward" è in senso antiorario.

Opzioni: REVERSE , FORWARD

CONTOUR_DIRECTION funziona solo se è stato impostato OUTPUT_CONTOURS_AS=POLYLINES. Se è stato impostato per utilizzare LINES_ARCS , l'uscita è sempre FORWARD (in senso antiorario).

CONVERT_HOLES_TO_POLYLINES=TRUE

Converte i fori in polilinee.

Opzioni: TRUE , FALSE

MAX_HOLE_DIAMETER_TO_POINTS=10.0

Converte i piccoli fori in punti nel file DXF.

Quando si imposta MAX_HOLE_DIAMETER_TO_POINTS su un valore, fori con un diametro inferiore a questo valore seguiranno le impostazioni HOLE_POINT_STYLE e HOLE_POINT_SIZE. Con questo tipo di visualizzazione dei punti, i simboli dei fori non vengono più visualizzati se un foro è di dimensioni superiori o inferiori all'altro, ma tutti avranno le stesse dimensioni.

HOLE_POINT_STYLE=33 e HOLE_POINT_SIZE=5

Stile e dimensioni dei punti per i fori.

1 è un cerchio, ma questa impostazione non viene utilizzata

2 è +

3 è X

4 è una linea breve

33 è un cerchio

34 è un cerchio con +

35 è un cerchio con X

36 è un cerchio con linea breve

SCALE_DSTV_BY=0.03937

Utilizza 0,03937 per scalare alle unità imperiali.

Utilizza 1,0 per scalare alle unità metriche.

ADD_OUTER_CONTOUR_ROUNDINGS=FALSE

Aggiunge fori agli arrotondamenti. Ciò influisce solo sugli arrotondamenti creati utilizzando l'impostazione Sagoma degli angoli interni = 1 nella finestra di dialogo Impostazioni file NC nella scheda Fori e tagli. Le informazioni sulle dimensioni dei fori sono trasferite al file DSTV dal valore Raggio nella finestra di dialogo Impostazioni file NC e non è possibile regolare le dimensioni dei fori nel convertitore dstv2dxf.

Opzioni: TRUE , FALSE

ADD_OUTER_CONTOUR_ROUNDINGS=FALSE :

ADD_OUTER_CONTOUR_ROUNDINGS=TRUE :

MIN_MATL_BETWEEN_HOLES=2.0

Definisce in che modo i fori vengono collegati tra loro nella conversione dei fori asolati.

INPUT_FILE_DIR= e OUTPUT_FILE_DIR=

Cartelle per file di input e output.

DEBUG=FALSE

Mostra l'elaborazione dati nella finestra DOS.

Opzioni: TRUE o FALSE

Specifiche di testo [TEXT_SPECS]

TEXT_OPTIONS=PQDG

Definisce le opzioni di testo da utilizzare nel file DXF:

La S aggiunge una marca laterale (lato: v)

P aggiunge una marca parte (parte: P/1)

B aggiunge una marca parte e una marca laterale (parte: P/1, lato: v)

Q aggiunge la quantità (quantità: 5)

G aggiunge il tipo di acciaio (materiale: A36)

T aggiunge lo spessore (spessore: 3)

D aggiunge la descrizione del profilo (desc: FL5/8X7)

TEXT_POSITION_X=30.0 e TEXT_POSITION_Y=30.0

La posizione di X/Y dell'angolo inferiore sinistro della prima riga di testo dal punto di origine <0,0> del file DXF.

TEXT_HEIGHT=0.0

TEXT_HEIGHT non viene utilizzato, l'altezza del testo è sempre 10.0, anche nei layer di testo.

Prefissi dell'elemento di testo

È possibile definire vari prefissi per gli elementi di testo. Il prefisso viene scritto nel file solo se l'opzione CONCATENATE_TEXT è impostata su 0.

È possibile utilizzare le seguenti definizioni di prefisso:

PART_MARK_PREFIX=Part:

SIDE_MARK_PREFIX=Side:

STEEL_QUALITY_PREFIX=Material:

QUANTITY_PREFIX=Quantity:

THICKNESS_PREFIX=Thickness:

DESCRIPTION_PREFIX=Desc:

CONCATENATE_TEXT=1

Combina gli elementi di testo (marca parte, quantità, profilo, classe) in una o due righe.

Opzioni:

0: Le linee di testo non sono combinate. I prefissi funzionano solo con questa opzione.

1: Testo della marca parte su una linea, altri testi combinati sull'altra linea.

2: Tutto il testo su una linea.

CONCATENATE_CHAR=+

Definisce un separatore di max. 19 caratteri per gli elementi di testo.

Esempi di specifiche di testo diverse

Nell'esempio riportato di seguito, sono state utilizzate le seguenti impostazioni:

TEXT_OPTIONS=PQDG

TEXT_POSITION_X=30.0

TEXT_POSITION_Y=30.0

TEXT_HEIGHT=0.0

PART_MARK_PREFIX=Part:

SIDE_MARK_PREFIX=Side:

STEEL_QUALITY_PREFIX=Material:

QUANTITY_PREFIX=Quantity:

THICKNESS_PREFIX=Thickness:

DESCRIPTION_PREFIX=Desc:

CONCATENATE_TEXT=1

CONCATENATE_CHAR=+

Nell'esempio riportato di seguito, sono state utilizzate le seguenti impostazioni: TEXT_OPTIONS=B, CONCATENATE_TEXT=0 :

Miscellaneous layers [MISC_LAYERS]

Entity Layer Name Color Text Height Output as
TEXT TEXT 7 Non utilizzato, sempre uguale alla definizione di altezza di testo generale 10.0.  
OUTER_CONTOUR CUT 7    
INNER_CONTOUR CUTOUT 4    
PART_MARK SCRIBE 3 Non impostare un valore per questa opzione. Se si imposta un valore, il file DXF non viene creato.  
PHANTOM LAYOUT 4    
NS_POP_PMARK NS_POP_MARK 5   POP_CIRCLE 2.0 ( POP_CIRCLE o POP_POINT seguito dalle dimensioni)
FS_POP_PMARK FS_POP_MARK 6 1.0

'1.0' è il diametro del foro utilizzato per le pop-mark lato lontano. Deve corrispondere al valore nell'opzione di "drill thru" nel file machinex.ini

POP_CIRCLE 2.0 ( POP_CIRCLE o POP_POINT seguito dalle dimensioni)

Tabella colori

1 = rosso

2 = giallo

3 = verde

4 = ciano

5 = blu

6 = magenta

7 = bianco

8 = grigio scuro

9 = grigio chiaro

Hole layers [HOLE_LAYERS]

Layer Name Min Diam Max Diam Color
P1 8.0 10.31 7
P2 10.32 11.90 7
P3 11.91 14.0 7

Slot layers [SLOT_LAYERS]

Il tipo e il colore influiscono sul simbolo, ma il colore del contorno dell'asola o la freccia (phantom) è definito tramite la definizione del layer PHANTOM nella definizione MISC_LAYERS.

Layer Name Min Diam Max Diam Min ‘b’ Max ‘b’ Min ‘h’ Max ‘h’ Type Color Phantom
13_16x1 20.62 20.65 4.75 4.78 0.0 0.02 3 3 PHANTOM_OUTLINE
13_16x1-7_8 20.62 20.65 26.97 26.99 0.0 0.02 3 3 PHANTOM_OUTLINE

Di seguito sono riportati tre esempi con diversi tipi di phantom (stile asola). Le altre impostazioni utilizzate sono Slot type=1 , HOLE_POINT_STYLE=33 e HOLE_POINT_SIZE=1

PHANTOM_ARROW :

PHANTOM_BOTH :

PHANTOM_OUTLINE :

PHANTOM_NONE :

Per la spiegazione delle dimensioni "b" e "h", vedere l'immagine riportata di seguito:

Esempi di tipi di asola

In questi diversi sono utilizzati tipi di asola diversi, ma le altre impostazioni corrispondono:

  • Il colore del layer asola è 3 (verde).
  • Il colore del layer foro è 6 (magenta).
  • Il colore del layer phantom è 1 (rosso).
  • Tipo phantom di layer asola: PHANTOM_OUTLINE
  • Impostazioni punti dei fori: HOLE_POINT_STYLE=35 , HOLE_POINT_SIZE=10
Tipo di asola Descrizione
SLOT_TYPE_1

Un simbolo del foro al centro dell'asola. Il simbolo del foro si basa sulle impostazioni HOLE_POINT_SIZE e HOLE_POINT_STYLE. Il simbolo dell'asola è creato in base all'impostazione phantom selezionata ( PHANTOM_OUTLINE in questo esempio). Il colore del cerchio si basa sul colore del layer dell'asola e il colore dell'asola si basa sul colore del layer phantom.

SLOT_TYPE_2

Due simboli dei fori nell'asola. Il simbolo del foro si basa sulle impostazioni HOLE_POINT_SIZE e HOLE_POINT_STYLE. Il simbolo dell'asola è creato in base all'impostazione phantom selezionata ( PHANTOM_OUTLINE in questo esempio). Il colore del simbolo del foro si basa sul colore del layer del foro e il colore dell'asola si basa sul colore del layer phantom.

SLOT_TYPE_3

Un cerchio al centro dell'asola. La dimensione del cerchio corrisponde alla dimensione effettiva dei fori. Il colore del cerchio si basa sul colore del layer dell'asola e il colore dell'asola si basa sul colore del layer phantom. Il simbolo dell'asola è creato in base all'impostazione phantom selezionata ( PHANTOM_OUTLINE in questo esempio).

SLOT_TYPE_4

Due cerchi nell'asola. La dimensione del cerchio corrisponde alla dimensione effettiva dei fori. Se i cerchi entrano in contatto tra di loro, vene creato solo un cerchio al centro dell'asola. Il simbolo dell'asola è creato in base all'impostazione phantom selezionata ( PHANTOM_OUTLINE in questo esempio). Il colore del cerchio si basa sul colore del layer del foro e il colore dell'asola si basa sul colore del layer phantom.

SLOT_TYPE_5

Simbolo del foro nel punto centrale della prima asola. Il simbolo del foro si basa sulle impostazioni HOLE_POINT_SIZE e HOLE_POINT_STYLE. Il simbolo dell'asola è creato in base all'impostazione phantom selezionata ( PHANTOM_OUTLINE in questo esempio). Il colore del simbolo del foro si basa sul colore del layer del foro e il colore del simbolo dell'asola si basa sul colore del layer phantom.

SLOT_TYPE_6

Un cerchio sul punto centrale della prima asola. Il simbolo dell'asola è creato in base all'impostazione phantom selezionata ( PHANTOM_OUTLINE in questo esempio). Il colore del cerchio si basa sul colore del layer del foro e il colore del simbolo dell'asola si basa sul colore del layer phantom.

SLOT_TYPE_7

Non viene creato alcun simbolo del foro. Il simbolo dell'asola è creato in base all'impostazione phantom selezionata ( PHANTOM_OUTLINE in questo esempio). Il colore dell'asola si basa sul colore del layer dell'asola.

Crea file NC dei tubi

È possibile creare file NC per le sezioni tubolari cave. È innanzitutto necessario utilizzare i componenti dei tubi specifici per creare le connessioni.

Creare le seguenti connessioni tubo-tubo e tubo-piatto:

Dopo avere utilizzato i componenti, è possibile creare un file NC per l'esportazione dei dati. Il risultato della creazione di file NC dei tubi è un file XML che include i dati di modello.

Limitazioni:

Per ottenere i risultati di esportazione NC dei tubi corretti, tenere presenti le seguenti limitazioni:

  • I tagli con linea e gli adattamenti creati manualmente o da altri componenti saranno esportati come smussi semplici.

  • I fori creati dai bulloni non sono supportati e non saranno esportati.

  • Le travi curve non sono supportate.

  1. Nel menu File cliccare su Esporta > File NC dei tubi .
  2. Nella finestra di dialogo File NC dei tubi immettere un nome per il file di esportazione e cercare la posizione in cui salvare il file. Per impostazione predefinita, il file viene salvato nella cartella del modello.
  3. Selezionare se si desidera creare il file per le parti selezionate o per tutte le parti.
  4. Cliccare su Crea.

    Tekla Structures crea un file XML e un file di log nella posizione indicata.

Was this helpful?
Precedente
Successivo